SEO Per Principianti: Tutorial Base di Ottimizzazione per i motori di ricerca come Google.

3,5 miliardi di ricerche sono effettuate su Google ogni singolo giorno. Davvero, non importa cosa tu faccia, le persone stanno cercando i tuoi prodotti e servizi su Google; negozio di riparazione cellulari: 1.700 ricerche al mese. caricabatterie iPhone: 34000 ricerche al mese, miglior smartphone: 41000 ricerche al mese.

Ma c’è una cosa da ricordare: Anche se ci sono miliardi di ricerche ogni singolo giorno, uno studio recente dimostra che il 91% dei contenuti non riceve traffico da Google.

Quindi come puoi essere nell’altro 9% di pagine web ed iniziare ad avere traffico gratuito, consistente e passivo da Google?

Se sei agli inizi con la SEO, allora sarai invogliato a leggere questa guida completa perché ti dimostrerò come iniziare ad attrarre clienti dal più grande motore di ricerca del mondo.

Quindi cos’è la SEO?

SEO significa Search Engine Optimization.

E’ il processo di ottimizzazione del tuo sito web e pagine web per ottenere traffico organico gratuito da motori di ricerca come Google. Immagina a Google come ad un sistema di archiviazione in una libreria. La libreria ha miliardi di libri con centinaia di trilioni di pagine. Ora immaginiamo che tu voglia trovare qualcosa su “REALIZZAZIONE SITI WEB”. Così Google cercherà attraverso questi libri ed estrarrà le pagine che contengono le tue parole chiave. Ma come immagino tu sappia, i risultati di ricerca non sono forniti in ordine casuale.

L’algoritmo di Google che genera i risultati delle ricerche.

Google prova a fornirti i risultati più rilevanti all’inizio con l’suo di algoritmi sofisticati. Ed è così bravo a farlo, che molti di noi non devono mai cliccare a pagina 2 del motore di ricerca.

Nessuno conosce esattamente come questi algoritmi funzionano o i fattori esatti presi in considerazione per posizionare una pagina web, ma sappiamo molto dei cosiddetti “fattori di posizionamento Google”, quindi siamo in grado di fare alcune ottimizzazioni. Quindi il tuo lavoro è duplice:

Numero 1, dobbiamo essere sicuri che sia facile per i motori di ricerca capire di cosa tratta la tua pagina e creare il contenuto che rispetti quello che chiamiamo, “l’intento di ricerca”, giusto?

Numero 2, dobbiamo mostrare a Google e altri motori di ricerca che sia ‘meritevole’ di classificazione.

Trovare parole chiavi rilevanti per il tuo business

Ricordati questa parte, perché esploreremo concetti come l’uso di parole chiave più volte in questa guida. Bene, ora che abbiamo una lista di parole chiave, è tempo di ottimizzare le tue pagine. Nel mondo dell’ottimizzazione per motori di ricerca, questo viene chiamato “SEO on-page”.

Siccome conosciamo le parole chiave che le persone stanno cercando su Google, ci indica il linguaggio che dovremo usare per far sapere sia a Google che al potenziale cliente di cosa tratta la pagina. Per esempio, sapere che “toronto fotografo per matrimoni” è una query di ricerca più frequente di “fotografo di matrimoni a Toronto”, ci aiuterà con scelte di miglior copywriting.

Quindi per il contenuto della homepage, potresti voler dire”, Ciao sono Sam di Toronto, fotografo per matrimoni. Blah, blah, blah, blah, blah.” invece di “Ehi, sono Sam e faccio foto a coppie che si sposano a Toronto”. Ma devo chiarire bene 2 cose:

Seo on-page

Quindi per la SEO on-page, voglio darti 4 informazioni base, ma sono consigli importanti che puoi utilizzare in ogni pagina da ottimizzare.

1)Ottimizza il titolo e la descrizione

Quando guardi ai risultati di ricerca di Google, vedrai questa parte in blu ed il testo sotto. La parte sopra è chiamata tag titolo e l’altro parte è la meta description. L’obiettivo di queste è di convincere qualcuno a cliccare alla tua pagina. E se le persone stanno davvero cliccando alla tua pagina, allora questo suggerisce a Google che la tua pagina probabilmente è rilevante per ciò che hanno cercato nella query all’inizio, giusto?

E puoi vedere che Google di fatto evidenzia queste parole chiave e parole chiave simili nei risultati di ricerca per farle notare meglio. E ricorda, il tuo lavoro è aiutare Google a identificare meglio la tua pagina come rilevante per la query di ricerca di un utente.

L’ultima cosa che dovrai fare è includere la tua frase primaria di parole chiave nell’URL della pagina. Quindi per una pagina di servizi di fotografie di prodotti, il tuo URL finale dovrebbe essere simile a: Se sei un utente WordPress, puoi semplicemente cliccare qui e modificarlo usando i trattini per separare gli spazi.

Un trucchetto veloce che puoi fare è guardare alle prime 10 pagine posizionare e vedere come hanno ottimizzato quelle pagine per posizionarsi. Quindi se guardiamo ali risultati di ricerca Google per “Toronto fotografo prodotti”, puoi vedere che alcune di quelle pagine fanno stuffing di parole chiave nei tag titolo e che le meta description sono scadenti o sono troncate. Se clicchiamo su questo risultato, puoi vedere che è solamente un sito di annunci, simile a Craigslist, quindi ovviamente non è ottimizzato.

Cliccando su questo, puoi vedere che hanno incluso la frase di parole chiave nel heading e nei tag title, ma poi non c’è quasi contenuto nel resto della pagina. E poi cliccando su questo qui, questo sembra oltre ottimizzato per le loro parol chiave obiettivo.

5:15Primo, non devi usare una copia esatta delle parole chiave perché Google è diventato molto bravo a capire di cosa tratta la tua pagina. E secondo, è molto importante notare che non dovresti provare ad ingannare Google con l’uso di parole chiave che non ti appartengono.

5:30La tua prima priorità dovrebbe essere l’ottimizzazione per le persone perché l’ultima volta che ho controllato, i robot non ti stanno pagando per i tuoi servizi. Ecco un esempio di cosa non dovresti fare: “Sono un Toronto fotografo per matrimoni che fa Toronto fotografie per matrimoni per il tuo toronto matrimonio”.

5:45Questo è conosciuto come stuffing di parole chiave e per farla breve, fa più male che bene. La morale? Non farlo. Quindi per la SEO on-page, voglio darti 4 informazioni base, ma sono consigli importanti che puoi utilizzare in ogni pagina da ottimizzare. Primo è l’ottimizzazione del tag titolo e le meta description.

6:00Quando guardi ai risultati di ricerca di Google, vedrai questa parte in blu ed il testo sotto. La parte sopra è chiamata tag titolo e l’altro parte è la meta description. L’obiettivo di queste è di convincere qualcuno a cliccare alla tua pagina. E se le persone stanno davvero cliccando alla tua pagina, allora questo suggerisce a Google

6:15che la tua pagina probabilmente è rilevante per ciò che hanno cercato nella query all’inizio, giusto? E puoi vedere che Google di fatto evidenzia queste parole chiave e parole chiave simili nei risultati di ricerca per farle notare meglio.

6:30Con questo in mente, potrei creare un titolo come, “Premiato Toronto Fotografo Matrimoni”, e poi il nome del mio brand. Ma comunque, se vorrai fare qualcosa del genere, dovrà essere vera. Poi per la meta description, puoi spiegare in un paio di frasi brevi di cosa tratta la pagina.

6:45Ma invece di scrivere una descrizione generica che faranno tutti e definirti come il migliore, potresti scrivere qualcosa come: “Sam Oh è stato votato il Miglior Fotografo di Matrimoni per Star di Toronto. Riesce a combinare creatività e scienza per catturare il giorno più bello della vita in un milione di pixel”.

7:00Eeee…quanto è bello? Ora questo mi renderà un consumatore che vuole scoprire chi è questo meraviglioso fotografo. L’ultima parte dell’ottimizzazione on-page e la più importante ed è il vero contenuto nella pagina.

7:15Per una tipica homepage di un fotografo di matrimoni, metterei delle foto, una breve sezione “chi siamo” o “chi sono”, possibilmente i servizi che offro, ed alcune testimonianze da spose e sposi felici. Senza voler complicare troppo, quello che farai è usare la frase di parole chiavi principale nel titolo principale, spesso definito il tag H1.

7:30E guardando una delle prime pagine posizionate, vedrai che lo hanno fatto in questo modo. Un esempio di qualcosa che non dovresti fare è questo: ciao a tutti. L’H1 o il tag heading qui dice, “ciao a tutti”, e non aiuta nessuno a capire

7:45di cosa tratta la pagina. E ricorda, il tuo lavoro è aiutare Google a identificare meglio la tua pagina come rilevante per la query di ricerca di un utente. Tornerò sul report delle parole chiave organiche di Ahrefs per vedere una delle parole chiave

8:00dei miei concorrenti e cercare se ci sono altre idee che potrebbero aiutare Google a capire di cosa tratta la mia pagina. Puoi vedere altre parole chiave rilevanti qui come da sposa, foto, e GTA, che significa Greater Toronto Area. Quindi mentre stai scrivendo il copy per la tua pagina, dovrai tenere queste cose a mente e seminarle

8:15nei posti dove hanno senso e siano naturali da leggere per i visitatori. Bene, allora portiamo avanti l’esempio di Sam FOHtografia ancora un po’. Ipotizziamo che la mia attività sia in crescita, ho acquisito molta più esperienza

8:30ed ho scoperto che ho delle buone tecniche su aree come panorami, primi piani, viaggi, fotografie di prodotto. Quindi decido, hey, offrirò anche questi servizi! Invece di provare a posizionare la mia homepage per parole chiave che non sono perfettamente correlate, potrei facilmente creare nuove pagine con i servizi.

8:45Quindi farò la stessa cosa partendo da Keywords Explorer di Ahrefs. Poi scriverò qualcosa come “Toronto fotografo di prodotti”, e cercherò subito il volume di ricerca e vedo che ha circa 100 ricerche mensili in Canada. Poi guarderò l’argomento simile che ha circa 200 ricerche.

9:00Ed ecco un appunto veloce ma molto interessante. Con i fotografi di matrimoni, le persone sembra che stiano cercando per “Toronto fotografo per matrimoni” soprattutto. Mentre le persone che cercano per fotografi di prodotto a Toronto stanno cercando per “fotografo prodotti Toronto”.

9:15Quindi questo passaggio è vitale per assicurarti di avere come obiettivo parole chiave che ti diano la maggior esposizione alle tue pagine. Quindi per la tua pagina di servizi, faremo la stessa cosa di prima con il tag titolo, meta description, ed il contenuto della pagina.

9:30L’ultima cosa che dovrai fare è includere la tua frase primaria di parole chiave nell’URL della pagina. Quindi per una pagina di servizi di fotografie di prodotti, il tuo URL finale dovrebbe essere simile a: Se sei un utente WordPress, puoi semplicemente cliccare qui e modificarlo usando i trattini per separare gli spazi.

9:45Quindi in questo caso, lo cambierei in fotografo-prodotti-toronto. Un trucchetto veloce che puoi fare è guardare alle prime 10 pagine posizionare e vedere come hanno ottimizzato quelle pagine per posizionarsi. Quindi se guardiamo ali risultati di ricerca Google per “Toronto fotografo prodotti”, puoi

10:00vedere che alcune di quelle pagine fanno stuffing di parole chiave nei tag titolo e che le meta description sono scadenti o sono troncate. Se clicchiamo su questo risultato, puoi vedere che è solamente un sito di annunci, simile a Craigslist, quindi ovviamente non è ottimizzato.

10:15Cliccando su questo, puoi vedere che hanno incluso la frase di parole chiave nel heading e nei tag title, ma poi non c’è quasi contenuto nel resto della pagina. E poi cliccando su questo qui, questo sembra oltre ottimizzato per le loro parol chiave obiettivo.

10:30E se faccio un ‘cerca’ per la parola “foto” puoi vedere oltre 110 istanze in questa pagina, che di nuovo, fa più male che bene nel lungo periodo. Qui stai notando che c’è un’opportunità di guadagnare questi risultati di ricerca.

10:45Di base, Google non ha scelta e deve scegliere le migliori opzioni da un gruppo di pagine scarse. Bene, quindi a questo punto, abbiamo ottimizzato le nostre pagine principali per i nostri vari servizi, ed abbiamo coperto le basi della SEO on-page. E se lo hai fatto per tutte le tue pagine principali, allora ti posso assicurare che sei molto avanti rispetto a molti dei tuoi concorrenti.

11:00La prossima parte e probabilmente il pezzo più importante per posizionarti in alto su Google è la SEO off-page. La SEO off-page spesso è associata al link building. Ed il link building è il processo di ottenere da altri siti web dei link alle tue pagine web.

11:15In sostanza, i link sono come dei voti o garanzie di altre persone per il tuo sito web che dicono: “hey, queste persone sono molto brave a fare ciò che fanno e mi fido di loro così tanto che manderò i miei visitatori al loro sito web”. Funziona allo stesso modo di quando consigli ad un amico di acquistare un prodotto da un qualsiasi

11:30negozio perché lo hai provato, usato, e ti è piaciuto. In generale, maggiore è la qualità dei backlink che puoi avere da pagine web rilevanti, più in alto ti posizionerai in Google. Ora sto mettendo enfasi nella parola “qualità”, perché ci sono diversi tipi

11:45di link che puoi avere come forum, directory, ed editoriali solo per nominarne alcuni. Ma se ci pensi, un posto come un forum dove virtualmente tutti possono inserire un link ti porterà probabilmente meno valore rispetto ad un link da un blog di qualcuno. Ma per essere chiari, altri tipi di link portano comunque qualche tipo di valore, ma probabilmente

12:00non così tanto come i link degli editoriali. Quindi se ti concentri nella qualità, allora vorrai probabilmente avere priorità per i link editoriali. Ed il modo principale per avere link da blog di altre persone è attraverso quello che nel SEO spesso viene definito “outreach”.

12:15E l’outreach è esattamente ciò che sembra. Tu che contatti le persone e chiedi a loro un link. Ma non puoi semplicemente scrivere email del tipo, “ehi! Ho bisogno di un link. Colleghiamoci”. Non funziona in questo modo. Ci sono 3 cose che ti servono per rendere la campagna di outreach di maggior successo.

12:301. Hai bisogno di persone che sono davvero interessate nelle cose che fai. 2. Hai bisogno di una buona ragione per contattarle. 3. Hai bisogno di un pitch che contenga benefici per loro. Vediamo alcuni esempi, sei d’accordo? Prima cosa dobbiamo identificare le persone che sono interessate in quello che stai facendo.

12:45La cosa di maggior buon senso nel contesto del link building sono i siti web che hanno già link ai tuoi concorrenti. Puoi trovare queste pagine andando nel Site Explorer di Ahrefs inserendo un dominio o un URL.

13:00Io inserirò mangostudios.com, che realizza fotografie per matrimoni a Toronto. Inoltre affinerò la ricerca su pagine che hanno link alla loro homepage. Da qui, posso cliccare sull’opzione backlink nella colonna di sinistra.

13:15E qui, userò questo filtro per selezionare i backlink che contengono link nel contenuto, perché come ho detto sto cercando alcuni link editoriali. A sinistra, puoi vedere i siti web che hanno link all’URL o dominio obiettivo e a destra, puoi vedere a quali pagine è rivolto il link ed il contesto del backlink.

13:30Poi, clicchiamo in questo qui “Idee Strabilianti di Fiori Per Matrimoni”. Puoi vedere che ci sono alcune foto di fiori. Ed ecco! Io ne avrei una bellissima che è molto meglio di tutte queste. Quindi cerchiamola nella nostra lista per un buon outreach.

13:45Ora abbiamo un prospect. Quindi posso contattare l’autore, Nicole, e farle sapere di una delle mie foto che è stata in alcune riviste di matrimoni, perché era davvero bella. Quindi questo riempie la casella #2.

14:00Abbiamo un buon motivo di contattare lei perché abbiamo qualcosa di rilevante per il suo pezzo. E comunque, le darò i miei diritti per pubblicare la mia foto, e questo completa la #3. Come nota a margine, non significa che dovrà pubblicare la mia foto o crearmi un link. come regola generale, migliore è la ‘scusa’ che puoi trovare per contattare

14:15l’autore, migliore sarà la tua possibilità di avere il link. Un’altra buona ragione per contattare qualcuno è l’offerta di un guest post. I proprietari di blog sono sempre pronti a scoprire nuovi contenuti e siccome il tuo sito è nuovo, sarai

14:30portato di fronte all’audience di qualcun’altra in cambio di un po’ del tuo tempo e contenuto dove potresti facilmente usare alcune foto marchiate che hai preso. Con i guest post, il tuo motivo di contattarli è molto ragionevole e porterai valore, che è contenuto gratuito (e ciò è bene), che beneficia loro e/o il loro sito web.

14:45L’altro prospect per l’outreach che puoi trovare sono le attività in una nicchia affine e non competitiva. Quindi come fotografo di matrimoni, potresti voler contattare altri negozi locali di fiori, luoghi di ricevimento e wedding planner. Se guardi all’articolo dei “magnifici fiori”, puoi vedere che ci sono 2 persone

15:00menzionate nell’articolo. C’è Mango Studios, che è il sito che stiamo analizzando, ed anche un’azienda di gestione e programmazione eventi. Puoi contattare queste persone per creare relazioni di valore. Pensaci per un secondo. Le tue attività vanno mano-a-mano e potete segnalarvi uno con l’altro, potete avere link

15:15verso entrambi come un ‘fornitore preferito’ o link ai contenuto dell’altro in guest post quando è rilevante. E no è limitato solamente ad attività locali. Si applica ovunque. Quindi, trova alcuni partner seri che sono nel tuo stesso viaggio in una nicchia laterale e

15:30aiutatevi entrambi. Ora con il link building, ci sono molte tattiche e strategie, quindi se vuoi espandere la tua conoscenza in una sfera, allora ti raccomando molto di vedere la nostra serie sul link building dove avrai una panoramica su come si realizza efficacemente. Bene!

15:45Siamo all’ultimo consiglio SEO e noto che molti principianti evitano. Ora, se hai qualcosa da vendere, impostare la tua homepage e le pagine di prodotto/servizio è probabilmente una delle prime cose che farai o hai già fatto ed è bene così.

16:00Quelle sono le pagine che generano direttamente contatti e fatturato per la tua attività. Ma ecco il consiglio finale: inizia a scrivere il blog. Ora, non ti sto dicendo di scrivere come hai cambiato l’insegna principale da rossa a verde. con il blog, intendo la fornitura di contenuti pratici che possono ora e in futuro aiutare i

16:15potenziali clienti a risolvere problemi. Nel libro di Dr. Jonah Berger, Contagious: “Perché Le Cose Si Diffondono”, ha condiviso la sua ricerca sul perché i contenuti guadagnano popolarità e diventano anche virali.

16:30Il contenuto che ha “valore pratico” era uno dei fattori principali di successo. Le persone non condividono solamente video di gatti o storie emozionanti. condividono cose che aiutano gli altri. E lo stesso succede per guadagnare link. Le persone più facilmente creano link al tuo contenuto se è d’aiuto, fattibile, e risolve

16:45un problema. Guarda cosa abbiamo fatto nel blog di Ahrefs. Abbiamo molti strumenti SEO, ma abbiamo affrontato diversi grandi argomenti come la ricerca di parole chiave e il link building. Ed anche se non utilizzi i nostri strumenti, puoi avere moltissimo valore da questi enormi articoli.

17:00Ma potrai vedere che abbiamo incluso scorciatoie o consigli dove il nostro strumento può renderti la SEO molto più semplice. Per spiegarmi meglio, se guardi al report “migliori pagine” in Site Explorer, vedrai che le pagine che generano per noi la maggior parte del traffico di ricerca, arrivano

17:15spesso dai nostri articoli blog. Fare blog ti consente di raggiungere maggior pubblico. Per esempio, abbiamo visto che Toronto fotografo per matrimoni ha circa 900 ricerche mensili in Canada. Guardiamo qualcosa come “luoghi per matrimoni Toronto” su Keywords Explorer.

17:30Puoi vedere che ha circa 1400 ricerche mensili in Canada. Se sei nel settore delle foto per matrimoni da un po’, allora hai probabilmente fotografato in molti posti. Quindi potresti creare un articolo con informazioni pratiche ed utili. Per esempio, potrei creare un articolo di alcuni dei migliori posti dove ho realizzato foto

17:45e un riquadro dal mio portfolio nel mio articolo blog. Potrei anche scrivere dettagli su pro e contro di ogni posto, informazioni su prezzi, dettagli, informazioni sul menu del catering, o qualsiasi cosa che potrebbe genuinamente aiutare una persona che visita quella pagina.

18:00E se ci pensi, le persone di solito prenotano il posto prima del fotografo. quindi c’è una buona possibilità che dopo che le persone vedono alcune delle tue bellissime foto marchiate, potrebbero controllare al tuo portfolio, e contattarti per un preventivo che può generare maggiori clienti per te.

18:15e se ci pensi, non avrebbero mai potuto scoprirti in altro modo perché non hanno scritto nella tastiera frasi come “Toronto fotografo per matrimoni”, o i loro amici non avrebbero riferito di te. Quando pensi a queste idee, mettiti nelle scarpe di chi cerca. Cosa potrebbero cercare e cosa li aiuta a risolvere la loro query?

18:30Ora, quando prendi un argomento, prova di rimanere con quelli che hanno un valore per la tua attività. Quindi come fotografo, vorrei quasi sempre mostrare il mio lavoro perché sarò giudicato dal mio portfolio.

18:45Come azienda software, mostriamo come i nostri strumenti possono aiutare le persone nei processi SEO perché le persone acquisteranno i nostri strumenti se vedono che li possono beneficiare. Come torrefazione, potresti far vedere come fare una perfetta tazza di caffè o un articolo su come si tostano i chicchi.

Non posso sottolinearlo abbastanza, quanto un blog può aiutarti negli sforzi SEO. E’ un buon modo per superare i tuoi concorrenti che sono nel settore da più di te, ma hanno come obiettivo solamente queste ‘ovvie’ parole chiave. Da qui, puoi solamente continuare e ripetere il processo di ricerca parole chiave, i consigli di ottimizzazione on-page, e costruire continuamente link ai tuoi contenuti ed articoli ed iniziare a scalare il posizionamento sulle ricerche Google. Abbiamo tantissimi video molto utili dove approfondiamo questi concetti, quindi ti lascio i link a questi in descrizione. Ricordati di iscriverti per altre guide utili su SEO e marketing e se hai delle domande,

19:30lasciaci pure un commento e sarò lieto di risponderti e di aiutarti. Sam FHOtografia, ti saluta.

Sito web per aziende

il tuo sito ti rappresenta.

E-commerce

Vendi online i tuoi prodotti.

Posizionamento SEO

Fatti trovare su Google.

Web marketing

Dai un spinta al tuo sito.

Fai un restyling del tuo sito con WordPress.

Uno dei vantaggi nell’usare WordPress per la realizzazione di un sito web, è quella di avere una piattaforma stabile, con un area riservata chiamata pannello di controllo, già pronta e funzionante da dove gestire tutti i contenuti del vostro sito web.

Richiedi preventivo
Rate this post
Condividi il tuo amore
Roberto Iozzo
Roberto Iozzo

Ciao il mio nome è Roberto e sono il fondatore dell' agenzia Web Amo. Da oltre 15 anni aiuto aziende ed imprenditori a trovare clienti, ed aumentare la visibilità del loro brand. La mia esperienza da web designer, unita alla mia grande passione per la comunicazione online sono gli ingredienti che metto in ogni progetto.

Articoli: 84