Probabilmente ne avrai sentito parlare, sicuramente non ne conosci i segreti: parlo di Google Ads, la piattaforma Google per la pubblicità del tuo sito web.

Come funziona?

Google Ads mette a disposizioni dei clienti – anche detti inserzionisti – una sorta di spazio prioritario in cui inserire il proprio sito web. In questo modo può pubblicizzare i prodotti e i servizi che offre, in base a determinate parole chiave (preventivamente selezionate e settate). Il cliente quindi paga una determinata cifra, che varia a seconda della parola chiave con la quale vuole esser trovato, per comparire tra i primi risultati quando qualcuno digita il termine in questione.

Si può accedere a Google Ads in due modi:

  • Pagando Google per ogni click che il tuo sito riceve. Questa formula viene chiamata Pay Per Click
  • Effettuando una pubblicità targettizzata in base ai contenuti del sito in questione.

Grazie a Google Ads quindi puoi scegliere dove far apparire i tuoi annunci, a livello nazionale o internazionale.

Chi può utilizzare Google Ads?

Chiunque abbia un account Google può accedere a questo strumento. Tramite un pannello di controllo può inaugurare e gestire le sue campagne pubblicitarie, impostando filtri mirati per raggiungere un certo target, e conseguire i propri obiettivi di marketing.

L’annuncio

Una volta stabiliti tutti i parametri del caso, si procede con la creazione dell’annuncio. Questo può essere un semplice testo, un banner o un rich-media.

  • Ogni annuncio di testo è composto da un titolo di circa 25 caratteri, e una linea dove sono riportati l’indirizzo web dell’azienda. Si possono aggiungere altre due righe, della lunghezza massima di 25 caratteri l’una.
  • I banner di solito sono interattivi – possiedono quindi immagini in movimento. Vengono posizionati nella rete display, e non nelle pagine del motore di ricerca. Il banner può essere integrato con numero dell’azienda e la sua posizione sulla mappa.

C’è una bella differenza tra utilizzare Google Ads e sfruttarlo al meglio. Rivolgiti a una web agency come la nostra per ottenere i migliori risultati possibili con la tua campagna Google!

Come effettuare una campagna di successo?

Creare una campagna su Google di successo è fondamentale per conseguire i risultati sperati, e non spendere tempo, energie e risorse in una comunicazione non produttiva ed efficace. Tuttavia farlo non è così semplice, specie se non conosci le specifiche di Google Ads. Impara come coinvolgere i tuoi futuri clienti, grazie alla creazione di messaggi mirati per un determinato tipo di pubblico.

Come impostare una campagna?

Una volta che avrai impostato al meglio la tua campagna i risultati non tarderanno ad arrivare.

Ecco quindi come farlo al meglio!

Crea il tuo primo annuncio. Meglio se un gruppo di annunci, per ottimizzare al meglio le visualizzazioni. Se crei un insieme di annunci simili Google ogni volta, in automatico e senza che tu faccia nulla, mostrerà all’utente quello più pertinente – in base alla query che ha digitato. In questo modo avrai più possibilità di emergere tra i primi risultati, coprendo un maggior numero di query possibile.

Sfrutta le estensioni. Questo ti permette di mettere in evidenza i tuoi annunci, ottenendo una maggiore visibilità degli stessi. Un annuncio con estensioni risulta più efficace, e registra un rendimento maggiore. Inoltre così facendo permetti agli utenti di ricavare informazioni utili sulla tua azienda ancor prima di cliccare sopra l’annuncio.

Tieni sotto controllo il rendimento. Non basta creare un annuncio e impostare i filtri del caso: devi gestire continuamente l’andamento della campagna. Controlla cosa funziona e cosa no, e aggiusta il tiro per una campagna più utile. Migliora il budget di investimento, i testi, e la qualità dell’inserzione in sé.

La gestione

Google ti permette di monitorare in tempo reale l’andamento della tua campagna pubblicitaria. Grazie a questi dati hai modo di correggere quello che non va, di ottimizzare al meglio le inserzioni, e quindi di renderle efficaci al cento per cento. Tutto ciò ti consente di massimizzare i risultati, e di perfezionare al meglio la tua strategia.

Delega alla nostra web agency la creazione e la gestione della tua campagna su Google Ads! Sapremo come aiutarti a raggiungere i traguardi sperati, tramite la stesura di un piano d’azione vantaggioso.

Perché scegliere Web Amo?

Web Amo – Agenzia di Comunicazione Roma.

Affidaci la creazione e la gestione delle campagne Google Ads. La nostra agenzia saprà ottimizzare al massimo le tue risorse, suggerendoti la soluzione più idonea alle tue esigenze. Realizzeremo degli annunci mirati per raggiungere il tuo target di riferimento, in un modo tale da poter canalizzare al meglio il tuo budget. Tutto questo ti porterà una maggiore visibilità sui principali motori di ricerca, e un ottimo posizionamento su Google.

Campagna pay per click

Una campagna Google Ads pay per click (ppc) prevede il versamento di un contributo da parte chi vuole pubblicare l’annuncio. Questa quota viene trattenuta da Google solo nel momento in cui un utente clicca sull’inserzione. Non pagherai quindi per la visibilità dell’annuncio, ma solo quando chi naviga in rete risulta realmente interessato al tuo annuncio – e quindi ci clicca sopra per ottenere maggiori informazioni.

Si possono creare anche campagne pubblicitarie CPM, ovvero basate sul cost per mille. Così facendo dovrai pagare un costo fisso, che copre il migliaio di click. Qualora il sito ottenga un minor numero di visite il costo da pagare resta invariato.

 

Pubblicità pay per click o targettizzata?

Prima di avviare la tua campagna pubblicitaria pensa alla tipologia della stessa che può esserti maggiormente utile. Scegli una campagna pay per click se vuoi ottenere dei risultati tangibili nel minor tempo possibile, targettizzando al massimo il tuo pubblico di riferimento.

Pay per Click

Nel caso in cui scegli questa strada, dovrai determinare un elenco di parole chiave – dette anche keyword – per le quali desideri esser trovato. Una volta scelte le keyword dovrai stabilire un budget giornaliero, oltre il quale non andrai. Ogni volta che qualcuno clicca sulla tua inserzione Google tratterrà la quota da quella che tu hai messo a disposizione inizialmente, fino all’esaurimento del fondo.

Le inserzioni a pagamento occupano le prime quattro posizioni nella pagina iniziale di Google. Sono evidenziate dalla dicitura “Annuncio” in grassetto.

Posizionamento dell’annuncio

Come determina Google dove posizionare il tuo annuncio? In due modi:

  • Tramite un’offerta economica. In questo caso parteciperai a un’asta per far sì che – con una determinata parola chiave – il tuo sia il primo annuncio visibile.
  • Tenendo conto del Quality Score. Il “punteggio di qualità” è un insieme di fattori di cui Google tiene conto per stabilire quanto il tuo annuncio sia pertinente a una determinata query.

La pubblicità targettizzata

Se invece scegli di accedere a una pubblicità targettizzata non sarà Google a decidere come posizionarti e quanto risulti pertinente rispetto a una determinata query. Sarai proprio tu, l’inserzionista, a prestabilire determinati fattori per i quali il browser deve far emergere il tuo annuncio. Tra questi ci sono gli argomenti, l’età degli utenti, i siti dei competitor che hanno avanzato, eccetera. Vai quindi a definire un determinato target di riferimento, che deve corrispondere al profilo dei tuoi potenziali clienti. Così Google renderà visibili i tuoi annunci a questo segmento di mercato, che facilmente potrai convertire in un tuo cliente.

Campagne Google Ads: Glossario

Google ha un linguaggio a sé, e questo è risaputo. Se ti imbatti in qualche termine tecnico non spaventarti! Ecco a cosa corrisponde.

Budget per la campagna: Il limite di spesa che spenderai giornalmente (o settimanalmente, mensilmente). Diverso dal costo, che sono i soldi che effettivamente Google trattiene dal tuo budget.

Impression: È il numero di visualizzazioni che ottiene il tuo annuncio. Quando questa visualizzazione si converte in un’azione da parte dell’utente (come per esempio l’acquisto di un prodotto) si parla di conversione Ads.